Associazione di tutela, promozione
e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici

Cos’è Chora?

Chora è un’associazione culturale per la tutela e valorizzazione del paesaggio e dei beni culturali che ha come obbiettivo quello di creare progetti innovativi che possano diventare una risorsa per la comunità. Uno dei postulati su cui si basa l’associazione è quello di trasformare qualcosa di astratto come l’arte e la creatività in risorse concrete fruibili da chiunque.
La nostra mission è quella di valorizzare, attraverso la creatività e la cultura il rispetto ambientale.
I progetti sono realizzati grazie ad un network di collaborazioni tra professionisti, studenti e appassionati che mettono in gioco le proprie competenze in modo complementare.
Con il tesseramento annuale, i soci possono prendere parte alle iniziative promosse da Chora, sostenerle, e partecipare alla vita associativa fatta di progetti ed eventi.
Inoltre, offriamo un servizio di divulgazione quotidiano attraverso i nostri canali di comunicazione, al fine di stimolare la proliferazione di nuove idee, valorizzare progetti sociali e realizzare eventi culturali.
Chora si propone di diventare un’opportunità concreta a disposizione della collettività.

Il mio ruolo in Chora

Nel 2015, terminati gli studi di regia e produzione, mi ritrovai a pensare quanto fosse importante creare un network di creativi con competenze diverse per realizzare progetti e collaborazioni.
Con un ristretto gruppo di amici storici, ognuno impegnato professionalmente in uno specifico campo artistico e/o culturale, pensammo di realizzare una piattaforma capace di contenere i creativi di Milano.
Con i mesi il progetto subì inevitabili scossoni e ripensamenti, fino a quando scegliemmo di fondare un’associazione che si occupasse di una tematica ben precisa che consideravamo prioritaria, l’ambiente.
La causa green doveva essere approcciata con impegni concreti come la raccolta dei rifiuti, la realizzazione di eventi o una divulgazione attenta. La nostra peculiarità tuttavia sarebbe stata raccontarla attraverso gli occhi e la voce di artisti.
Chora è nata così, dall’esigenza  di alcuni ragazzi milanesi di unire le opportunità della metropoli alle loro passioni, al loro lavoro e al loro impegno personale.
Una risorsa concreta a disposizione di tutti, perché tutti, studenti, professionisti o semplici appassionati, potevano e possono incontrarsi dando vita ai loro progetti o contribuire a quelli proposti.
Il mio ruolo in Chora, oltre all’essere stato socio fondatore dell’associazione, è stato quello di Presidente, prima di lasciare il mio ruolo nel direttivo e rimanere semplice collaboratore esterno.
Guardandomi indietro sono orgoglioso del percorso che l’associazione ha seguito in questi anni. Ricordo con piacere la fatica con cui abbiamo mosso i primi passi, scontrandoci con il disimpegno e la poca attenzione rivolte alle attività associative e di volontariato, fino alla realizzazione di progetti che hanno trovato visibilità in tutto il mondo.
Chora oggi è quindi diventata una casa per tutti coloro che credono che il tema ambientale sarà una delle principali sfide dei nostri tempi.
E allo stesso tempo rimane arte, cinema, fotografia e architettura. L’insieme di tutte quelle voci unite nella ricerca di un mondo più sostenibile.